martedì 13 maggio 2008

INCONTRO CON I CITTADINI DOMENICA 18 MAGGIO ORE 11.00






Domenica 18 Maggio alle ore 11.00 i partecipandanti saranno in piazza dante per raccogliere, impressioni, idee, suggerimenti per il miglioramento della piazza.Saranno distribuite queste magliette.....




...sulle quali ognuno di voi potrà scrivere come immagina piazza dante...


Stenderemo un filo al quale legeremo tutti i vostri pensieri.....

...STENDEREMO NUOVE IDEE!!!
Partecipate numerosi!!!!

1 commento:

giuseppe ha detto...

Gentile Comitato per la riqualificazione di Piazza Dante,

innanzitutto i miei più sentiti riconoscimenti per l’ idea lanciata, dare effettivamente la“parola ai cittadini” è un segno di trasparenza, vitalità e democrazia, anche perché aiuta il cittadino a respirare una più viva aria di partecipazione, l’ idea che segue è considerabile uno figlia o madre di questa vostra iniziativa.

Anche essendo coratino (ma considero Ruvo di Puglia la mia seconda città) ma momentaneamente residente in Germania, non posso far mancare il mio aiuto per la riqualificazione urbanistica di una piazza ma soprattutto di una città che offre un panorama culturale e architettonico di alto livello.

La mia idea nasce per affiancare le altre già esistenti, per cercare di rendere una piazza non solo luogo di relax, tempo libero e ludoteca “open air”, ma anche spazio culturale, di studio e ricerca.

La mia idea è un Hot-Spot gratuito, ovvero una linea internet Wi-Fi gratuita che “copra” piazza Dante per favorire attività di studio, ricerca, ma anche tempo libero, workshop e seminari.

Purtroppo le connessioni internet cosiddette “aperte” sono un fenomeno ancora poco diffuso nelle nostre città, a differenza del Nord Europa (parchi, cento città, stazioni ferroviari, ecc…), dove molti spazi pubblici dispongono di connessioni Internet Wi-Fi al servizio dei cittadini.

La mia idea per valorizzare Piazza Dante è quindi renderla uno spazio dove è possibile collegare il proprio lap-top ad una rete Internet, naturalmente bisognerebbe predisporre una zona “studio”, che potrebbe essere realizzata in una parte della piazza installando tavoli e panche di legno resistenti anche ai nostri miti inverni(modello birreria per esempio). Sinceramente credo che ne basterebbero quattro o cinque, importante sarebbe la predisposizione di prese elettriche per ogni tavolo così da favorire l’ alimentazione dei portatili.

L’ installazione di panche e tavoli potrebbe servire per eventi, workshop, open-air cinema, seminari sfruttando il cablaggio Internet e la rete elettrica pre-esistente, ma soprattutto in una cornice di natura, architettura e relax, specialmente durante le nostre belle stagioni , e soleggiate giornate invernali.

Quindi la piazza, e in questo caso Piazza Dante, diventerebbero un luogo per chiamare il nostro amico inglese grazie alle tecnologie gratuite Voip, usare il tempo libero conoscendo la rete e i suoi servizi, studiare, fare ricerche, ma anche tranquillamente passare un po’ di tempo con gli amici…ma soprattutto potrebbe diventare la location ideale per ospitare piccole manifestazioni culturali, work-shop giornalieri, seminari e dibattiti, esperimenti didattici con bambini e ragazzi per la conoscenza della rete e attività di varia natura.

Sarrebbe davvero un grande salto di qualità, ma anche un segno distintivo in quanto sono davvero poche le città in Puglia che possano vantare questo servizio, senza considerare l’ impatto culturale che credo sia sottointeso, in quanto è chiaro che la rete è una parte importante del nostro futuro.

I costi? Per quanto possa sembrare un idea relativamente dispendiosa non lo è affatto, in quanto è necessaria solo una connessione Internet a banda larga, la creazione di un portale che tuteli le connessioni, e panche e tavoli di legno disposti di rete elettrica (normali prese che si trovano anche nei treni a lunga percorrenza), quindi un impegno economico minimo che comporta una spesa mensile relativamente bassa se viene comparata con l’ importanza e l’ efficienza del servizio che offre. In caso si volesse limitare l’ uso di questo servizio di Internet pubblico e gratuito si potrebbe predisporre un distributore di codici temporanei (magari di trenta o sessanta minuti) che permettano l’ accesso alla rete tramite portale.

Per il resto immagino Piazza Dante come un luogo sicuro e tranquillo dove poter passeggiare, rilassarsi, o uscire dalla realtà urbana anche rimanendo così vicino, quindi ben vengano anche l’ installazione di prati (rispettando sempre le dimensioni della piazza), punti ristoro e bar anche serali (di un certo spessore culturale), e grandi alberi che davvero traducono questa piazza in polmone verde della città.

Questa è la mia idea, Piazza Dante luogo di relax e svago ma anche di crescita e ricerca, gratis e trasparante, grazie a Internet.

Arrivederci e sarei contento di sapere cosa ne pensate.

Giuseppe Lastella